Esperto di Semalt: tutto ciò che devi sapere sui filtri di visualizzazione

Ivan Konovalov, il Customer Success Manager di Semalt , afferma che è necessario utilizzare i filtri per modificare e limitare i dati in una vista. Ad esempio, è possibile utilizzare i filtri per escludere il traffico da un determinato indirizzo IP. È possibile includere dati dai sottodomini e dalle directory desiderati e convertire pagine dinamiche in testo e stringhe leggibili. Dovrai richiedere l'autorizzazione a livello di account prima di gestire i filtri.

Panoramica video:

In questa sezione, è necessario impostare i filtri primari dopo aver visto il video, che fa parte del programma Nozioni di base di Digital Analytics. È stato introdotto in Analytics Academy. Il link del video è qui: analyticsacademy.withgoogle.com.

Filtri predefiniti:

I filtri preimpostati devono essere esclusi dai dati di Google Analytics. Per questo, è necessario utilizzare i filtri per escludere o includere il traffico da domini specifici, come una rete aziendale o un ISP. Dopo aver specificato il nome di dominio, non è necessario includere l'etichetta del server host senza autorizzazione.

Un'altra cosa da tenere a mente è l'esclusione del solo traffico dagli indirizzi IP indicati. Questo filtro può essere utilizzato per escludere o includere i clic da un indirizzo IP specifico o da una determinata fonte. È possibile filtrare un intervallo di indirizzi IP con questa opzione. Se si desidera filtrare intervalli di indirizzi più sofisticati, è necessario utilizzare l'opzione Filtro personalizzato per escluderlo. In alternativa, è possibile utilizzare l'indirizzo IP per specificare le espressioni regolari come modello di filtro.

Filtri personalizzati:

  • Escludi: può escludere le righe del file di registro corrispondenti al modello di filtro. Dovresti ignorare le linee parallele per garantire la sicurezza del tuo sito Web su Internet.
  • Includi: include le righe del file di registro corrispondenti al modello di filtro. Tutti gli hit non corrispondenti devono essere ignorati e i dati in tali hit non sono attendibili nel rapporto di Google Analytics.
  • Minuscole e maiuscole: è possibile convertire il contenuto del campo in minuscolo o maiuscolo, in base alle proprie esigenze.
  • Cerca e sostituisci: è un filtro semplice ed eccellente che può essere utilizzato per cercare schemi all'interno di un campo. Aiuta a sostituire i modelli con alternative più adatte.
  • Avanzato: ti permette di costruire i campi da un punto all'altro. Il motore di filtro applicherà tutte le espressioni in due campi Estrai. Quindi crea un altro campo con l'aiuto dell'espressione Costruttore.

Utilizza per i filtri:

Qui abbiamo descritto alcuni usi dei filtri:

  • Esclusione del traffico interno dai rapporti: i filtri possono essere utilizzati per escludere il traffico interno dai rapporti di Google Analytics. Per questo, è necessario impostare i filtri che identificano gli indirizzi IP che si desidera vietare.
  • Segnala le attività in directory specifiche: se stai cercando di segnalare le attività in alcune directory specifiche, devi impostare un filtro in grado di identificare quelle directory.
  • Traccia i sottodomini nelle viste separate: se desideri monitorare i sottodomini, devi creare viste separate per ciascun dominio e sottodominio. È inoltre necessario includere i filtri per identificare le sottodirectory specifiche.